Di seguito è indicato il quantitativo limite, espresso in tonnellate, delle sostanze pericolose, al di sotto delle quali è possibile procedere alla redazione del DVR tramite procedura guidata.



Sostanze pericolose classificate come
Quantità
limite
(tonnellate) della sostanza pericolosa
1. MOLTO TOSSICHE 5
2. TOSSICHE 50
3. COMBURENTI 50
4. ESPLOSIVE (cfr. nota 2) sostanze, preparati o articoli assegnati alla UN/ADR 1.4
50
5. ESPLOSIVE (cfr. nota 2) sostanze, preparati o articoli assegnati alle divisioni: UN/ADR 1.1, 1.2, 1.3, 1.5, o 1.6, ovvero classificati con frasi di rischio R2 o R3
10
6. INFIAMMABILI [sostanze o preparati che rientrano nella definizione di cui alla nota 3 a)]
5000
7a. FACILMENTE INFIAMMABILI [sostanze o preparati che rientrano nella definizione di cui alla nota 3 b) 1]
50
7b. Liquidi FACILMENTE INFIAMMABILI [sostanze o preparati che rientrano nella definizione di cui alla nota 3 b) 2]
5000
8. ESTREMAMENTE INFIAMMABILI [sostanze o preparati che rientrano nella definizione di cui alla nota 3 c)]
10
9. SOSTANZE PERICOLOSE PER L’AMBIENTE in com- binazione con le seguenti frasi che descrivono il ri- schio:
i) R50: – “Molto tossico per gli organismi acquatici”(3) (compresa frase R 50/53) 100
ii) R51/53: – “Tossico per gli organismi acquatici; può causare effetti negativi a lungo termine nell’ambiente acquatico” (4)
200
10. ALTRE CATEGORIE che non rientrano in quelle pre- cedenti, in combinazione con le seguenti frasi che de- scrivono il rischio:
i) R14: reagisce violentemente a contatto con l’acqua (compreso R14/15) 100
ii) R29: libera gas tossici a contatto con l’acqua 50